Come funziona il metodo Lakal

La corretta adesione al metodo LakalⒸ consente il raggiungimento della massima efficacia (mantenimento/raggiungimento della performance) attraverso le seguenti azioni sull’organismo:

  • prevenzione e riduzione/risoluzione di fenomeni d’infiammazione (acuta, cronica, focale, sistemica), stress carenziale disnutrizionale, reazioni avverse (immunologiche e non immunologiche);
  • mantenimento in equilibrio del microbiota (sviluppo della flora microbica fisiologica e soppressione della patogena responsabile di disbiosi intestinale, SIBO, LEAKY GUT SYNDROME,..) e capacità detossificante;
  • perdita selettiva della massa grassa;
  • ottimizzazione dell’assetto ormonale (es. ripristino/mantenimento della circadianità del cortisolo, insulina, GH, glucagone,..) e ripristino/mantenimento dell’attività circadiana del SN autonomo simpatico/parasimpatico;
  • ripristino e mantenimento dell’equilibrio del rapporto acido-base dell’organismo e della circadianità delle fasi di rimodellamento della matrice extracellulare (MEC);
  • ripristino e mantenimento della capacità di prevenire e contrastare i danni indotti da stress ossidativo.

A tal fine il metodo LakalⒸ prende in considerazione molti parametri, tra cui:

  • indice del carico glicemico (GL), misura della risposta insulinica all’introduzione degli alimenti;
  • carico acido potenziale renale (PRAL), indice dell’effetto acidificante o alcalinizzante di un alimento;
  • capacità di assorbimento dei radicali dell’ossigeno (capacità antiossidante) degli alimenti (ORAC).

Per chi è indicato?

A tutti, Il metodo LakalⒸ può essere applicato, mediante piani nutrizionali personalizzati e specifici, sia in condizioni fisiologiche (età evolutiva, adulto, terza età, gravidanza, allattamento, menopausa; anti-aging ed estetica, attività sportiva amatoriale e agonistica…) che in condizioni patologiche accertate: sovrappeso, obesità, magrezze eccessive, diabete, sindrome metabolica, malattie gastrointestinali e gastroesofagee (es. gastrite cronica, ernia iatale, reflusso), renali (es. calcolosi, insufficienza renale), epatiche, tiroidee (es. ipo/ipertiroidismo,..), cardiache, autoimmunitarie (es. psoriasi, sclerosi, artrite reumatoide, morbo di Chron,.), oncologiche, disbiosi (intestinali, candidosi/diarrea/stipsi/meteorismo, del tratto respiratorio es. sinusiti,..), colon irritabile, dolicolon, magacolon,
diverticolosi, ovaio policistico, endometriosi, osteopenia/osteoporosi, iperuricemia, ipertensione, dislipidemie, celiachia, allergie e intolleranze alimentari, disturbi del comportamento alimentare, emicrania…).

 

Newsletter